Il progetto di rivalutazione di Chigiano

Chigiano Rainbow

Il Borgo Rosa è un borgo mediavale a 600 metri di altitudine, in una posizione privilegiata tra le colline marchigiane. All’interno del borgo, sono  in vendita 6 edifici (2.542 mq. totali), di cui due (Il Palazzo e la Casa dei Paladini)  in corso di totale ristrutturazione. Il progetto comprende 12 unità abitative nel Palazzo e 7 unità abitative nella Casa dei Paladini, per un totale di 2.000 mq. circa.

Inoltre ci sono vari appezzamenti di terreno (ottimi per la realizzazione della piscina o altre attrezzatture per lo svago all’aperto) per un totale di 2.820 mq. circa..

Il progetto di rivalutazione prevede la possibilità di VENDITA di singole unità o del borgo nel suo complesso, in vista della realizzazione di un albergo diffuso, di un resort immerso nella natura, di un villaggio ricettivo o di qualsiasi altro progetto possa valorizzare il territorio ed esserne, a sua volta, valorizzato..

Read more

Il Castello di Pitino

Castello di Pitino

Se ai castelli competesse un titolo nobiliare, Pitino avrebbe quello di Principe e gli altri si inchinerebbero al suo cospetto.

Dopo il Castello al Monte, nucleo storico della città medievale, il castello di Pitino è stato sempre, nella storia del territorio di San Severino, il più importante e, pertanto, il più conteso. Si erge sulla sommità di un colle dalla forma a cono, a 600 metri di altitudine, colle dal quale si domina la valle del fiume Potenza.

(more…)

Read more

Il Castello di Colleluce

Un castello pieno di sole

Colleluce Castle

Alcune indagini storiche legano il nome  del castello di Colleluce alla parola lucus, che in latino significa bosco sacro, oppure al nome Lucius, patrizio romano proprietario di un terreno situato nella zona, o ancora a Colocci, cognome di una illustre famiglia iesina con possedimenti in loco.

Sul finire dell’XI secolo le numerose strutture religiose, diffuse capillarmente per le campagne marchigiane, costituivano anche notevoli poli di interesse economico e centri di potere. Per questa ragione spesso entravano in conflitto con i feudatari e i vescovi locali, con storie di inganni e tradimenti. (more…)

Read more
%d bloggers like this: